Sei qui: Home

La lavanda dei piedi

PDF  Stampa  E-mail  Scritto da Administrator    Giovedì 20 Marzo 2008 00:00

ultima cena.JPGUna tavola imbandita, posta al centro della chiesa, con dodici pani rustici, dodici calici in terracotta, un boccale per il vino e delle spighe di grano sopra una tovaglia di lino bianco, attendeva la venuta dei dodici apostoli.
Alle 17:30 in punto Don Loreto e Don Franco accompagnano gli apostoli, vestiti con tuniche colorate, alla loro mensa, dando così inizio alla cerimonia della "lavanda dei piedi", che ha luogo il giovedì Santo prima della Pasqua.
La Liturgia che ricorda l'ultima cena di Gesù con gli Apostoli termina con la

benedizione del "Sabburco", cioè il Santo Sepolcro con sopra dei vasetti contenenti grano germogliato. Oltre al grano vi sono anche altri germogli, come ad esempio: il lino, le lenticchie, le fave.

 

Dovrebbero essere nove tipi di germogli in tutto, che dopo la Pasqua vengono piantati nei campi seminati, insieme alle piantine appena nate, come buon auspicio per il nuovo raccolto.

Così come Gesù deve morire per poter risorgere, anche il più piccolo semino deve decomporsi prima di poter germogliare.

grano.JPG